Vi elenco in estrema sintesi le principali novità dei Decreti D.L. 70, D.L. 98 e D.L.138 in vigore.

  • Le transazioni in contanti sono vietate sopra i 2.500 Euro dalla normativa Antiricilaggio;

  • Redditometro, Spesometro, Studi di Settore, Imprese in perdita per più di 3 anni: sono tutti strumenti, come già citati nelle precedenti nostre circolari, per “scovare” presunti evasori fiscali che dichiarano un reddito non sufficiente confrontato con tutte le spese di qualsiasi genere effettuate dal contribuente;

  • Accessi bancari: i prelievi ed i versamenti senza indicazione del beneficiario, gli investimenti, mutui, leasing, prestiti, finanziamenti, sono monitorati dall’anagrafe bancaria (significa che l’Agenzia delle Entrate conosce e può utilizzare per gli accertamenti qualsiasi nostro movimento);

  • Avvisi di Accertamento: diventano esecutivi dopo 60 giorni dalla notifica, pertanto o si fa ricorso e si chiede la sospensione del pagamento richiesto oppure scattano ipoteche, fermi amministrativi e cartelle esattoriali;

  • Personale irregolare: per ogni dipendente “IN NERO” INPS, INAIL ed ispettorato del lavoro applicano sanzioni “mostruose”, vi sono diversi tipi di assunzione per ovviare a questo problema (contratto a chiamata, prestazioni occasionali, part-time, apprendistato, agevolazioni sulla disoccupazione, ecc..);

  • Evasione Fiscale: sopra i 30.000 Euro per imposta scatta il procedimento Penale;

  • Dal 17/09/2011 l’aliquota IVA ordinaria dal 20% passa al 21%, le altre aliquote del 4% e del 10% restano invariate.